logo

“Un media che si spegne rende più fragile la democrazia”

Chiusura del GdP: la reazione dei consiglieri di Stato Manuele Bertoli e Paolo Beltraminelli su Facebook - Lugano: "Grazie per il lavoro svolto per la libera formazione delle opinioni"

Zocchetti
 
17
maggio
2018
13:59
Red.Online

LUGANO - Ha preso tutti alla sprovvista la decisione resa nota oggi dalla Curia di sospendere, da sabato prossimo, la pubblicazione del Giornale del Popolo, pezzo di storia ticinese con 92 anni di attività alle spalle. Sui social network iniziano ad arrivare le reazioni dei lettori. Tra queste spicca il post su Facebook del consigliere di Stato Manuele Bertoli, che scrive: "Apprendo della decisione di depositare il bilancio del Giornale del Popolo. È una notizia che mi rattrista in primis per i giornalisti e le giornaliste, il personale impiegato e le loro famiglie, persone per le quali auspico che venga fatto il possibile almeno per attuare un piano sociale. Persone che ho avuto modo di conoscere poco prima di Natale quando ho visitato la redazione e incontrato la direttrice. Il dispiacere è anche per una testata che fa parte della storia dell'editoria ticinese e che contribuisce con la sua voce da quasi un secolo alla pluralità dell'informazione. Ogni azienda in difficoltà che si trova a dover chiudere è una ferita economica e sociale per il nostro territorio, ma un media che si spegne rende più fragile anche la nostra democrazia".

Anche il consigliere di Stato Paolo Beltraminelli ha espresso la sua vicinanza ai giornalisti del GdP: "La notizia della chiusura del @giorndelpopolo mi rende triste. In Ticino mancherà una storica, ascoltata e autorevole presenza, che si interessava delle cose grandi ma dava voce anche al territorio, al popolo e agli ultimi con vero spirito cristiano. Sono vicino ai collaboratori ringraziandoli per il loro appassionato lavoro".

La Città di Lugano ringrazia su Twitter i giornalisti del GdP per il "lavoro svolto a favore della democrazia": "#Lugano esprime grande solidarietà ai collaboratori del GdP. Grazie per il fondamentale lavoro svolto a favore della democrazia e della libera formazione delle opinioni @MBorradori @MicheleBertini @BadaraccoLugano @MicheleLugano @AngeloJelmini @LorenzQuadri @CristinaZaniniB"

Articoli suggeriti

Giornalisti in lacrime e furiosi

"È una situazione inaccettabile, un datore di lavoro etico come la Curia non può fare queste cose" - L'ATG: "Presentare un piano sociale è obbligatorio"

Zumthor lancia un appello per salvare il giornale

GIORNALE DEL POPOLO - Il buco sarebbe di circa 400 mila franchi e al momento per la trentina di dipendenti del quotidiano non è previsto un piano sociale

Il Giornale del Popolo chiude sabato

La drastica decisione è stata presa giovedì dall'editore in conseguenza della difficilissima situazione finanziaria - La Curia: i bilanci sono stati depositati quest'oggi alla Pretura di Lugano

Edizione del 19 settembre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top