logo

Il Giornale del Popolo chiude

La drastica decisione è stata presa giovedì dall'editore in conseguenza della difficilissima situazione finanziaria - La Curia: i bilanci sono stati depositati quest'oggi alla Pretura di Lugano

fotogonnella
 
17
maggio
2018
11:09
Red. Online

LUGANO - Il Giornale del Popolo chiude i battenti. Lo ha reso noto lo stesso editore, questa mattina, in una nota informativa diffusa a tutti i media ticinesi. Domani sarà pubblicata l'ultima edizione della storica testata.

Qui di seguito il comunicato in forma integrale della Curia vescovile.

"A seguito delle vicissitudini di Publicitas AG - in Liquidation - Opfikon, recentemente rese note dai mezzi di comunicazione, la situazione venutasi a creare per il Giornale del Popolo, sostenuto per una parte determinante dai proventi pubblicitari raccolti dalla medesima e ora venuti a mancare, ha posto l'editore, amministratore unico della Nuova Società Editrice del Giornale del Popolo SA, di fronte alla necessità del deposito dei bilanci presso la Pretura di Lugano avvenuto in data odierna.

"Tale provvedimento provocherà la cessazione della pubblicazione del quotidiano a partire dal sabato 19 maggio 2018. In questo difficile momento, il Vescovo desidera manifestare a tutte le collaboratrici e i collaboratori, chiamati ad affrontare una situazione di grande fatica, la sua profonda gratitudine per l'impegno generoso e perseverante profuso in tanti anni. Sono allo studio modalità per rendere possibilmente meno gravose le conseguenze di questa forzata chiusura. Una riunione informativa sarà indetta per tutte le collaboratrici e i collaboratori del Giornale del Popolo quando ci saranno elementi certi sull'intera questione".

Prossimi Articoli

Una serata informativa per la riqualifica dei corsi d'acqua in Riviera

L'evento è previsto il prossimo lunedì 22 ottobre alle 20 nella sala patriziale di Lodrino

Operai dell'edilizia in piazza a Bellinzona

La manifestazione organizzata da OCST e UNIA ha incanalato il dissenso per il rinnovo del contratto nazionale mantello - LE FOTO

I carburanti cambiano nome, ma in Ticino non si sa nulla

La benzina verde sarà identificata con la lettera E, il diesel con la B, il metano con la CNG e il gpl si chiamerà LPG - Renato Gazzola del TCS: "La Svizzera per ora non applica la normativa, attende l'esito dell'esperienza"

Edizione del 15 ottobre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top